• Frau in schwarzer Robe

Medea al LAC di Lugano

07.04.2017

Venerdí 7 aprile alle ore 20:30: Medea

Regia di Andrea Chiodi

Medea è un personaggio immenso, una donna ricordata esclusivamente come infanticida: Euripide infatti la racconta come la barbara della Colchide che abbandona la sua terra, dopo aver ucciso il fratello, per seguire Giasone che ha aiutato a prendere il vello d’oro e di cui si innamora perdutamente. Con lui, una volta sposati, si trasferisce a Corinto dove darà al marito due figli. A Corinto, nel razionale mondo greco, sarà la straniera. Qui Giasone la tradirà e ripudierà suscitando in lei l’immenso odio che darà origine all’epilogo che conosciamo.

Risultato di un profondo lavoro di studio, Medea è un’esplorazione sulla diversità, l’alterità di una donna in una terra che non la accoglie, che non è in grado di sopportarla. Per questo, scenicamente è stato creato un luogo in cui vive un essere umano senza patria, con il suo corpo come unico rifugio e custode di una storia che piano piano viene fuori.

Per maggiorni informazioni:

http://www.luganolac.ch/it/928/medea